11/25/2022 telemaco

ll grave fenomeno della violenza sulle donne si deve combattere attivando una serie di azioni ad ampio raggio diversificate sia preventive che repressive.

Il 25 Novembre è stato scelto come Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, un giorno importante e da ricordare, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite: la data è stata scelta per la ricorrenza del 25 novembre 1960, quando nella Repubblica Dominicana furono uccise tre attiviste politiche, le sorelle Mirabal  per ordine del dittatore Rafael Leónidas Trujillo. Quel giorno le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

 

ll grave fenomeno della violenza sulle donne si deve combattere attivando una serie di azioni ad ampio raggio diversificate sia preventive che repressive. Dall’informazione, all’educazione, alla predisposizione di norme ad hoc, alla difesa personale.

La difesa personale ha permesso a molte donne di essere pronte in caso di emergenza, sia tra le mura di casa che fuori: ma è importante sapersi ad affidare a dei professionisti che eseguono corsi veramente in grado di poter dare sostegno in una vera situazione di pericolo, come il corso "Hydra D-Fence" proposto dall'agenzia Hydra Servizi Fiduciari, in grado di saperti consigliare al meglio sulle mosse da effettuare in modo da scongiurare situazioni ben peggiori. Le nozioni fondamentali che verranno apprese nella parte teorica, dove saranno apprese le capacità di prevenire eventuali aggressioni e a riconoscere i segnali di pericolo, sarà coadiuvata dall’attività vera e propria, basata su semplici tecniche di autodifesa, ma di grande efficacia, insegnate da professionisti esperti.